Sistemi per il monitoraggio di nastri producono immagini ad alta risoluzione negli impianti più diversi

Le macchine di stampa moderne permettono di stampare a velocità più elevate, con maggiore velocità produttiva e una più alta efficienza. A partire da una velocità di stampa di 30 - 50 m/min, nella produzione da rotolo a rotolo, la qualità della stampa può essere valutata visivamente solo in misura limitata. L'impiego di sistemi di monitoraggio di nastri come il collaudato ELSCAN è quindi irrinunciabile.  

Funzione

L'elaborazione di immagini altamente sofisticata, unita a due telecamere ad elevata risoluzione: questo è quanto offrono i sistemi di monitoraggio nastri ELSCAN. Permettono di rappresentare immagini stampate su nastri in movimento con la massima fedeltà dei particolari e dei colori. Le telecamere possono essere spostate manualmente o con motori per raggiungere posizioni con la massima precisione e rappresentare le rispettive immagini sul monitor.

In ogni variante ELSCAN è impiegata la tecnologia brevettata "dualView" nella quale sono comprese due telecamere. A seconda del livello di ingrandimento è attivata la telecamera con teleobiettivo o con grandangolare. Durante la zoomata si commuta impercettibilmente fra le telecamere. In tal modo le immagini della stampa possono essere rapresentate con una risoluzione moltiplicata. Lo straordinario modello brevettato "dualView" permette di zoomare senza ritardi fino alla massima risoluzione.

 

Campo d'impiego

I sistemi per il monitoraggio di nastri di E+L sono impiegati principalmente nei seguenti impianti di produzione: macchine per la stampa di etichette, macchine da stampa offset, macchine per stampa flessografica, macchine per stampa rotocalco, ribobinatrici, corrugatori.

 

Applicazione

Il monitoraggio di nastri si impiega per nastri ad andamento sia verticale sia orizzontale. Quando il nastro avanza in orizzontale, la telecamera va posizionata di preferenza sopra al nastro per impedire che si sporchi. L'ideale è che il nastro si trovi in posizione piana fra due rulli di guida.  

Leggenda

1 = Campo visivo del teleobiettivo | 2 = Campo visivo del grandangolare | 3 = Rullo di guida | 4 = Testa della telecamera | AB = Larghezza di lavoro | NB = Larghezza nominale | x = ´Direzione trasversale rispetto all'avanzamento del nastro | y = Direzione di avanzamento del nastro

Contattateci!

+39 035 2050711

Avete altre domande? Saremo lieti di offrirvi la nostra consulenza.

Il vostro contatto sul luogo.